Twitch Rivals: Legends of Runeterra

Il primo torneo di Legends of Runeterra

Cos’è il Twitch Rivals?

Per chi fosse caduto accidentalmente in questa pagina per una ricerca azzardata fatta alle 3 di notte o per un colpo di calore durante una calda giornata d’estate, spieghiamo velocemente di cosa tratta questo evento.
Il Twitch Rivals è un torneo organizzato da Twitch tra i suoi partner con in palio alti premi in denaro; l’ultimo evento è stato proprio quello in cui 16 partecipanti si sono dati il 14 maggio a colpi di Atrocity e Corina Veraza sui ring di Legends of Runeterra. Le regole erano semplici: 3 mazzi per partecipante, dei quali uno sarà bandito dall’avversario prima di ogni incontro, e chi vince 2 partite su 3 passa al turno successivo.

Spezziamo una lancia in favore di Swim…

Una delle questioni che ha fatto più scalpore è stata l’apparente scorrettezza fatta dal giocatore Swim negli incontri disputati con Mogwai e Kripp. Swim è stato accusato di aver temporeggiato appositamente per far terminare entrambi gli incontri con un pareggio una volta terminato il tempo a disposizione, questo gli avrebbe permesso di accedere alle fasi successive del torneo. Queste, per noi di Runews, sono accuse veramente sciocche fondamentalmente per due motivi: il primo è che nessuna regola del torneo vietava questo atteggiamento quindi anche fosse stata un’azione motivata da un pensiero tattico, questo non giustifica il trattamento aggressivo riservatogli dal pubblico; secondo, chiunque conosca Swim come giocatore, anche in altri giochi, sa benissimo che lui è sempre stato contro questi sistemi che limitano il tempo di ragionamento del giocatore, come lui stesso ha detto in un Post su Reddit (link al post). Egli stesso ha ammesso che la vittoria dovesse andare a Mogwai e che le regole fossero ingiuste. Come ultimo fattore che lo scagiona dalle accuse è il fatto che lui in ogni incontro ha sempre preso le sue decisioni con molto tempo, non solo in questi due incontri sopracitati; questo sottolinea l’indole ragionativa propria di Swim, non la sua furbizia.

Nobody has been more against harsh time constraints in Runeterra tournaments than me, this is something I mentioned multiple times in other tournaments in the past. […] My first game against Kripp should have technically been a tie. When asked about the result of the game, I said it was 2-1 him, because he won the game and I disagree with the rule. Kripp got the win. […] I think it’s pretty clear watching the games that I wasn’t roping to force a tie. […] I guess there will be some people that won’t believe me when I say this, but I’m pretty
extremely unhappy with what happened.

Un orgoglio tutto italiano

Come poteva concludersi questo articolo se non menzionando in particolare le gesta di Terenas (link al canale Twitch),arrivato undicesimo, il quale da giocatore emergente è riuscito a sfidare, senza lasciar terreno, giocatori del calibro di Firebat (link al canale Twitch) che ricordiamo è stato campione mondiale di Heartstone nel 2014! Sicuramente le sue giocate non sono state delle migliori e ha commesso molti errori, come lui stesso ha ammesso in un Tweet (link al Tweet), ma noi di Runews siamo fieri di avere lui come portavoce del gaming italiano. Nei periodi precedenti al torneo Terenas si è sottoposto ad un duro allenamento supervisionato dallo streamer Dog of Wisdom (link al canale Twitch) con il quale ha deciso di dividere il montepremi che è riuscito a raggiungere, un atto veramente notevole.

Detto questo grazie di aver letto l’intero articolo (sarai stanco prenditi una limonata) e ci vediamo al prossimo torneo!

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments